Castelli, mitologia e tradizioni popolari.

 

E’ quasi come un sortilegio che ad ogni castello specie di Puglia e Basilicata vi sia legata una leggenda. Straordinari luoghi in cui si respira lo splendore dei tempi passati sono tra le mete più amate. Lasciatevi condurre in un viaggio attraverso le più diverse epoche e i differenti stili per rivivere una storia millenaria. Questi ambienti storici che emanano eleganza testimoniano lo sfarzo di un tempo e costituiscono la superba cornice per esposizioni, eventi e grandi appuntamenti con la cultura. Immergetevi nella romantica atmosfera di tempi lontani e lasciatevi avvolgere dal respiro della storia che soffia tra rovine vecchie di secoli. Perché la storia non è stata scritta solo sui campi di battaglia ma anche con profondo garbo dentro le mura dei palazzi, delle fortezze e dei castelli abitati da imperatori, re e principi. Dalle fortezze difensive medievali forgiate dall’arte gotica delle fortificazioni, alla rinascita culturale dell’antico universo umanistico e degli antichi elementi stilistici nelle sfarzose costruzioni rinascimentali o la ridondanza delle residenze barocche fino alla leggerezza filigranata delle forme del rococò: l’architettura diventa simbolo delle rivendicazioni di potere e dominio attraverso la forza incrollabile del diritto di nascita. Persino l’imitazione e la reinterpretazione dell’epoca d’oro nel classicismo e storicismo del XIX secolo o la ripresa delle linee chiare emanano ancora lo spirito della bellezza di un tempo e incarnano la nostalgia per l’unità armonica di arte e natura. Complessi selezionati rapiscono in un viaggio attraverso le diverse epoche e promettono incontri emozionanti con le diverse tendenze stilistiche.

“Alla scoperta di mondi tematici e paradisi artificiali”

Nell’era della globalizzazione acquisiscono un significato particolare luoghi e spazi che consentono di sottrarsi alla frenesia di tutti i giorni e di aprirsi nuovi orizzonti. In questo quadro diventano importanti gli ambienti simbolo di stabilità e tradizione rispetto alla pressione che spinge verso l’accelerazione e il cambiamento. Di qui l’alta valorizzazione dei paesaggi culturali che permettono di immergersi in un’atmosfera di tempi lontani e possono garantire la continuità come unità di interpretazione culturale. Quello che è stato iniziato secoli fa con lo sviluppo dell’arte del giardinaggio per conciliare armonicamente l’ordine della natura con la cultura di corte, viene completato oggi dai parchi a tema e dai mondi esperienziali, che uniscono la consapevolezza per l’intrattenimento multimediale all’altrettanto significativa esigenza di riposo.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: